studio aphorisma

ARCHIVIO

Programma corsi 2013

Corsi di tessitura
Ritmi tessili
Il tessuto tra processo e creazione: materiali, ispirazione, motivi


Il concetto di ritmo in generale è basato sulla suddivisione del tempo e dello spazio in forme e misure variabili. Possiamo considerare perciò il ritmo come una qualità sensibile comune a tutte le arti: dall’artigianato alle arti visive, alla poesia, alla musica, all’architettura.
Nell’ambito specifico della produzione dell’artigianato tessile possiamo vedere come il ritmo presieda operazioni pratiche come gesti, movimenti, battute, pause e riposo.
Durante il nostro corso saranno oggetto di approfondimento le infinite variabili di progettazione e di organizzazione del movimento, dei ritmi grafici e cromatici sulla superficie di un tessuto. Contemporaneamente alle attività di laboratorio i partecipanti saranno indotti a svolgere una riflessione sulle varie modalità di utilizzo del tempo e dello spazio nel lavoro di artigianato tessile in quanto evocativo di ritmi, suoni, ripetizioni, pause che per noi costituiscono il punto di coincidenza tra vedere, fare e sentire.

Argomenti trattati:
Fonti di ispirazione tratte dalla natura, dalla cultura e dall’architettura del posto.
Progettazione tessile di ritmi grafici e cromatici in movimento.
Realizzazione dei progetti con materiali, armature e tecniche adatte.

 

linea

Corsi d'Arte
La pittura tra processo e creazione
Disegno, pittura acrilica, acquerello, fotografia digitale


Il concetto di ritmo in generale è basato sulla suddivisione del tempo e dello spazio in forme e misure variabili. Possiamo considerare perciò il ritmo come una qualità sensibile comune a tutte le arti: dall’artigianato alle arti visive, alla poesia, alla musica, all’architettura.
Nella percezione visiva del paesaggio le ombre, i chiaroscuri sottolineano una grande varietà di immagini e ritmi visivi insospettati e di dettagli nascosti che la luce mette in evidenza.
Nella pratica della pittura, inoltre, impronte di pennello, segni di colore ripetuti possono strutturare superfici ritmate secondo molteplici declinazioni: superfici in rilievo, ripetizioni di segni regolari, irregolari, ritmi cromatici, colature, macchie. Tutti gli accidenti della materia che mettono in evidenza come il linguaggio pittorico sia in continua evoluzione ed in continuo ampliamento delle proprie gamme espressive.
In questo corso ciascuno potrà sviluppare un proprio racconto visivo tracciando sulla carta i segni ritmici del movimento del proprio corpo nello spazio.

Argomenti trattati:
La pratica dell’arte in relazione allo spazio di vita circostante.
Percezione visiva di ritmi cromatici e varie modalità di armonizzazione estetica di una superficie.

Scarica il programma


Programma Corsi 2017
Programma Corsi 2016
Programma Corsi 2015
Programma Corsi 2014
Programma Corsi 2013